© 2020 by Davide Terranova Editore - Privacy

Yogurt, Colesterolo e Cuore. Bene o male?


Un recente studio pubblicato sulla prestigiosa rivista NMCD ( Nutrition, Meabolism and Cardiovascular disease) che come sempre giunge a noi medici (che dovrebbe essere diffuso senza distorsioni mediatiche ottemperate da persone non competenti) conferma i benefici dello yogurt addizionato con probiotici, sulla gestione della ipercolesterolemia.

I batteri probiotici sono definiti dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) come "microrganismi vivi che, se somministrati in quantità adeguate, conferiscono un beneficio per la salute dell’ospite"

Lo scopo dello studio era quello di valutare gli effetti dello yogurt probiotico rispetto allo yogurt normale sui profili lipidici in soggetti con ipercolesterolemia da lieve a moderata

I risultati della meta-analisi (analisi di decine di studi) hanno dimostrato che lo yogurt probiotico può ridurre significativamente i livelli di colesterolo totale e LDL, in individui ipercolesterolemici da lievi a moderati. Gli effetti dello yogurt probiotico sulla riduzione del colesterolo totale sono stati significativamente più alti nei partecipanti con durata dell'intervento> di 4 settimane e nei partecipanti che hanno ricevuto yogurt probiotico con la dose di! 300 mg / giorno. Tuttavia, l'effetto del probiotico su HDL-c e trigliceridi non era statisticamente significativo.

I probiotici utilizzati erano i batteri del genere Lactobacillus e Bifidobacterium

Quindi Yogurt ogni giorno? E 300 grammi? Si, potrebbe essere, ma ovviamente bisogna valutare l’apporto calorico. In Italia infatti, gli yogurt sono in realtà dei dessert pieni di zucchero!

Esistono delle aziende che tuttavia producono yogurt di alta qualità e con pochissimo zucchero.

Quali sono i migliori yogurt probiotici per il Cuore in commercio? Ne parlerò senz’altro nel mio prossimo video…dopo averli personalmente (😉) valutati.


188 visualizzazioni2 commenti